Chiesa della SS. Trinità

CHIESA DELLA SS. TRINITA’ (XV)

La cappella della SS. Trinità, all’epoca SS. Ternità, bella per i suoi affreschi cinquecenteschi, si erige su uno spuntone di roccia, circondata da alberi d’ulivo. Tale cappella è testimone della differenza sociale, anche nella cultura religiosa, tra la classe dei ricchi e quella dei poveri. Infatti qui è particolarmente evidente la differenza tra la via dei Signori o di Santa Sofia e il tratturo dei Poveri che conduceva verso i campi e ricongiungeva le terre di Miglionico con i ricchi agri di Montescaglioso, resi ubertosi dai cosiddetti poveri per voto (i monaci benedettini). È una piccola costruzione con affreschi che rappresentano la realtà del Nuovo Testamento: la Trinità con il Pantocratore, la Vergine in due atteggiamenti materni col bambino, uno eretto e l’altro in trono con angeli provvisti di cembali. Un altro segno particolare di questa cappella è un graffito del 1626, di lingua spagnola ben leggibile a scrittura gotica, rivolta ad una Bela, inciso su un’ala dell’angelo accanto al Pantocratore.

La festa di questa cappella, viene celebrata nella Domenica della SS. Trinità.

Copyright 2018 - Parrocchia Santa Maria Maggiore Webmaster - Giovanni Amati Testi - Gruppo Giovani Adulti